Blog

Cos’è l’agopuntura auricolare o Auricoloterapia?

L’Agopuntura auricolare è un sistema medico basato sulla stimolazione di specifici punti della superficie esterna dell’orecchio per la diagnosi e il trattamento di condizioni patologiche sviluppate in aree del corpo differenti, anche a grande distanza dall’orecchio.

Questa pratica pone le proprie basi su un sistema di corrispondenze tra l’orecchio esterno e l’intero organismo. Questo sistema di corrispondenze non trae origine dalla medicina cinese classica: viene attribuito al neuroscienziato canadese Wilder Penfield. Fu lui per primo a teorizzare che, così come la corteccia cerebrale ospita una mappa del corpo, questa stessa mappa possa essere proiettata anche su altre aree del corpo, in particolare nell’orecchio.

Dove nasce l’Auricoloterapia?

L’auricoloterapia si è sviluppata nell’Europa occidentale, il suo fondatore è riconosciuto nella figura di Paul Nogier, un neurologo francese che negli anni ’50 iniziò gli studi che vennero poi proseguiti e ampliati nelle decadi successive in Germania dal Dr. Frank Bahr.

rappresentazione somatotopica auricolare

Su cosa si basa l’Auricoloterapia?

La mappa somatotopica presente nell’orecchio umano ha la forma di un embrione capovolto, ricco di dettagli anatomici, fisiologici ed emozionali. Il tessuto del padiglione auricolare è unico e, secondo chi segue questa disciplina, ha funzioni che superano quelle del semplice udito. È sicuramente vero che l’orecchio è il primo organo a svilupparsi completamente e diventa completamente funzionante dopo solo 18 settimane dal concepimento.  Inoltre è una delle poche strutture anatomiche formate da tutti e 3 i foglietti di sviluppo embrionale: ectoderma, endoderma e mesoderma.

L’Auricoloterapia è Agopuntura?

Tecnicamente , secondo la tradizione no. L’orecchio viene descritto nei libri di agopuntura sin dai tempi antichi. Tuttavia l’Agopuntura auricolare, come la conosciamo oggi, è dovuta ampiamente al lavoro iniziato e portato avanti da Paul Noiger, un neurologo esperto in agopuntura, negli anni ’50 del secolo scorso. Viene generalmente attribuita a lui l’osservazione che l’orecchio racchiuda in sé tutti i punti di agopuntura più altri punti ad azione specifica. Le corrispondenze tra i punti del padiglione auricolare e le zone del corpo permette quindi di alleviare i dolori e molti altri sintomi.

disegno rappresentazione organi nell'orecchio auricoloterapia

Come funziona l’Auricoloterapia?

Quando un punto auricolare è “attivo”, diventa più sensibile alla stimolazione manuale e mostra una più elevata conducibilità elettrica. Questo fenomeno indica una patologia del tessuto corrispondente o della sua funzione e può essere curato con l’uso dell’auricoloterapia. La differente sensibilità delle zone dell’orecchio, cambiamenti cromatici o la comparsa di piccole vene possono quindi diventare “spie” di un malfunzionamento di specifiche parti dell’organismo.

Come vengono stimolati i punti di Auricoloterapia?

 

Il trattamento può essere eseguito con molte diverse tecniche. Il più comune è l’impiego di sottili aghi di metallo monouso, la cui inserzione non supera il millimetro o poco più di profondità. Spesso viene preferita una stimolazione dell’orecchio che eviti l’infissione di un ago. In questi casi possono venire utilizzati i semi di vaccaria oppure piccoli magneti o piccoli stimolatori in plastica. Qualunque sia lo stimolo effettuato, questo viaggia verso un’area del diencefalo, una particolare struttura del cervello, corrispondente ad un punto del padiglione auricolare ma anche ad una specifica area corporea a distanza. In un certo senso possiamo dire che l’auricolopuntura sfrutta un sistema di corrispondenze presente nel corpo e stimola la guarigione andando ad agire, attraverso questo meccanismo, sul cervello stesso.

medico mette cerotto con semi di vaccaria su orecchio per auricoloterapia 

 

Che cosa cura l’Auricoloterapia? 

Secondo le teorie dei fondatori dell’auricoloterapia attraverso questo sistema si può approcciare il trattamento di tutte le patologie.  Quelle che più frequentemente vengono trattate sono l’emicrania, l’insonnia, la depressione, le dipendenze, i dolori in generale e alcune sindromi infiammatorie croniche. In generale i pazienti riferiscono un profondo rilassamento che dura oltre il tempo della seduta stessa.

L’Auricoloterapia è una tecnica molto diffusa?

In considerazione della sua rapidità d’esecuzione e l’assenza della complessità di una diagnosi energetica cinese tradizionale questa tecnica è diventata rapidamente molto popolare nel mondo della medicina complementare. Il gruppo di Agopuntura Senza Frontiere ha avuto modo di sperimentare i vantaggi di questa tecnica nei pazienti con grossi traumi come nei superstiti di disastri naturali (Uragano Katrina – St. Vincent Hospital, Manhattan). Risultati incoraggianti derivano anche dalle esperienze raccolte dall’impiego nella Sindrome da Stress Cronico nei veterani di guerra statiunitensi. L’associazione americana NADA (National Acupuncture Detox Association) ha adottato questa tecnica nel trattamento della sindrome da astinenza nel contesto più ampio della terapia di detossificazione da sostanze d’abuso.

carta dei punti di auricoloterapia completa

 

Una parola sui microsistemi in Agopuntura e Medicina Cinese

In generale i microsistemi rappresentano una scorciatoia per quello che sono le difficoltà legate al macrosistema: la Medicina Cinese nella sua interezza. Chiunque si affacci allo studio del vasto campo della Medicina Cinese prima o poi incontrerà uno dei tanti microsistemi che oggi sono tanto in voga: addominopuntura, auricolopuntura, punti extra meridiano, punti della tradizione familiare, punti del lignaggio segreto, polso-caviglia, elettroagopuntura… si potrebbe continuare a lungo.

Il loro fascino è principalmente dovuto al fatto che promettono dei buoni risultato clinici ad un prezzo ragionevole: la memorizzazione di un sistema di corrispondenze solitamente riassumibile in una mappa o in un breviario. Questo permette di evitare un processo particolarmente faticoso: la diagnosi energetica propria della Medicina Tradizionale Cinese.

Milano insegno ai miei studenti e interni come sfruttare al meglio i vantaggi offerti dai microsistemi, a patto che non dimentichino l’importanza di una corretta diagnosi e dell’applicazione dell’unico vero “macrosistema”: la Medicina Cinese.

vecchio libro di medicina cinese

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *