Blog

Agopuntura: cosa cura?

A cosa serve l’agopuntura?

Il presente lavoro è una rielaborazione e traduzione per il pubblico italiano del documento emesso nel 2017 dalla società australiana Australian Acupuncture and Chinese Medicine Association con lo scopo di riassumere le evidenze scientifiche a favore dell’utilizzo dell’agopuntura. Gli autori hanno eseguito una revisione della letteratura scientifica concentrandosi sulle Review e sulle Metanalisi, i valori con maggiore validità scientifica in assoluto.

Agopuntura ed evidenza scientifica

Gli autori dello studio hanno identificato 122 condizioni meritevoli di trattamento con agopuntura. Di queste in 8 condizioni l’utilizzo dell’agopuntura è supportato da una grande evidenza scientifica, per altre 38 condizioni l’utilizzo dell’agopuntura è supportato da un’evidenza moderata. Per le rimanenti 71 condizioni l’evidenza scientifica è ancora debole (per mancanza di un numero adeguato di studi scientifici) e per 5 condizioni l’evidenza scientifica è invece molto bassa o assente (il motivo può però essere semplicemente la mancanza di studi con un numero sufficiente di pazienti tale da poter stabilire un’evidenza scientifica).  

Agopuntura ed effetto placebo

Gli autori insistono nell’affermare che non è più possibile affermare che l’effetto dell’agopuntura sia legato all’effetto placebo in quanto tale effetto è annullato dai tipi di studi scientifici che sono stati presi in considerazione.  

Riassunto delle evidenze:

Patologie con forte evidenza scientifica a favore dell’uso dell’agopuntura

Evidenza raccolta da studi scientifici che testimoniano effetti positivi con consistente significatività statistica e in cui gli autori hanno raccomandato l’uso dell’agopuntura. L’evidenza scientifica è valutata come di moderata o alta qualità.

  1. Rinite allergica (stagionale/perenne)
  2. Nausea e vomito post-chemioterapia
  3. Mal di schiena cronico
  4. Cefalea (tensiva – cronica)
  5. Osteoartrite di ginocchio
  6. Profilassi recideve di emicrania
  7. Nausea e vomito post-chirurgico
  8. Dolore post-chirurgico

 

Patologie con moderata evidenza scientifica a favore dell’uso dell’agopuntura

Evidenza raccolta da singoli studi RCT o effetti positivi ottenuti da più studi RCT in cui gli autori ritengono che le prove non siano sufficienti per trarre conclusioni definitive. L’evidenza scientifica è valutata come di moderata o alta qualità.

  • Lombalgia acuta
  • Ictus acuto
  • Anestesia ambulatoriale
  • Ansia
  • Artralgia indotta da inibitori dell’aromatasi
  • Asma negli adulti
  • Dolore alla schiena o pelvico durante la gravidanza
  • Dolore neoplastico
  • Affaticamento correlato al cancro
  • Stipsi
  • Depressione (in terapia con antidepressivi)
  • Sindrome dell’occhio secco
  • Ipertensione arteriosa (in terapia farmacologica)
  • Insonnia
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Dolore da parto
  • Epicondilite laterale
  • Vampate di calore in menopausa (crisi vasomotorie)
  • Soglie di percezione sensoriale modulanti
  • Dolore al collo
  • Obesità
  • Insonnia perimenopausale e postmenopausale
  • Tallonite e fascite plantare
  • Insonnia post-ictus
  • Dolore alla spalla post-ictus
  • Spasticità post-ictus
  • Disturbo post traumatico da stress
  • Dolore da prostatite / sindrome da dolore pelvico cronico
  • Recupero dopo resezione del cancro del colon-retto
  • Sindrome delle gambe senza riposo
  • Schizofrenia (in terapia con antipsicotici)
  • Sciatica
  • Sindrome da impingement della spalla (stadio iniziale)
  • Dolore alla spalla- Smettere di fumare (sino a 3 mesi dal trattamento)
  • Riabilitazione nei pazienti post-ictus cerebrale
  • Dolore temporo-mandibolare

Patologie con debole evidenza scientifica a favore dell’uso dell’agopuntura

Le evidenze scientifiche sono state raccolte da studi che consistevano principalmente da un effetto positivo debole da un punto di vista statistico o studi con risultati contrastanti tra loro stessi o tra gli autori all’interno di uno stesso studio, con i revisori scientifici che riassumevano le prove come inconcludenti. L’evidenza scientifica è di qualità bassa/molto bassa oppure vi sono livelli contrastanti di prove all’interno o tra gli studi scientifici sullo stesso argomento.

  • Agopuntura all’interno del Pronto Soccorso
  • – Distorsione alla caviglia acuta negli adulti
  • – Morbo di Alzheimer
  • – Angina pectoris
  • – Procreazione medicalmente assistita – PMA
  • – Asma nei bambini
  • – Dermatite atopica
  • – Disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD)
  • – Disturbo dello spettro autistico (ASD)
  • – Paralisi di Bell
  • – Sindrome del dolore alla vescica
  • – Insonnia correlata al cancro
  • – Sintomi psicologici correlati al cancro
  • – Sindrome del tunnel carpale
  • – Neuropatia periferica indotta da chemioterapia
  • – Sindrome dell’affaticamento cronico
  • – Malattia renale cronica
  • – Malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO)
  • – Ritenzione urinaria cronica a causa di lesioni al midollo spinale
  • – Orticaria cronica
  • – Dismenorrea
  • – Dispepsia nella gastroparesi diabetica (DGP)
  • – Disfunzione erettile
  • – Esercizio fisico e recupero post-allenamento
  • – Affaticamento nel lupus eritematoso sistemico
  • – Fibromialgia
  • – Dispepsia funzionale
  • – Riflesso del vomito in odontoiatria
  • – Glaucoma
  • – Insufficienza cardiaca
  • – Vampate di calore nel carcinoma mammario
  • – Iperemesi gravidica
  • – Encefalopatia ischemica ipossica nei neonati
  • – Induzione del travaglio
  • – Malattia infiammatoria intestinale
  • – Prurito
  • – Stenosi canale lombare
  • – Melasma- cloasma
  • – Malattia di Meniere
  • – Sindrome della menopausa
  • – Sclerosi multipla
  • – Parotite nei bambini
  • – Mielosoppressione dopo chemioterapia
  • – Sollievo dal dolore nel recupero degli ovociti
  • – Dipendenza da oppiacei
  • – Disintossicazione da oppiacei
  • – Malattia di Parkinson
  • – Sindrome dell’Ovaio Policistico
  • – Scarsa qualità dello sperma
  • – Depressione post-parto
  • – Sindrome da gastroparesi postoperatoria (PGS)
  • – Ileo postoperatorio
  • – Singhiozzi post-ictus
  • – Sindrome premestruale
  • – Insufficienza ovarica primaria
  • – Sindrome di Sjogren
  • – Psoriasi vulgaris
  • – Artrite reumatoide
  • – Rallentamento della miopia
  • – Lesione del midollo spinale
  • – Incontinenza urinaria da stress negli adulti
  • – Improvvisa perdita dell’udito neurosensoriale
  • – Analgesia chirurgica
  • – Acufeni
  • – Trauma cranico
  • – Incontinenza urinaria
  • – Fibromi uterini
  • – Compromissione cognitiva vascolare senza demenza
  • – Demenza vascolare
  • – Disturbo associato al colpo di frusta
  • – Xerostomia nel cancro

 

Condizioni con evidenza scientifica insufficiente a favore dell’uso dell’agopuntura

Le evidenze sono state raccolte da studi che hanno costantemente trovato una scarsa evidenza scientifica circa l’efficacia dell’agopuntura. La qualità dell’evidenza è costantemente bassa o molto bassa. Sono necessarie ulteriori ricerche perché i dati attuali non permettono di trarre conclusioni definitive.

  • Dipendenza da alcol
  • Nausea in gravidanza
  • Dipendenza da cocaina
  • Smettere di fumare (a distanza >6 mesi da esecuzione dell’agopuntura)
  • Epilessia

Per una lettura approfondita si rimanda al documento integrale emesso dalla Società Australiana di Agopuntura e Medicina Cinese scaricabile al seguente link. The-Acupuncture-Evidence-Project_Mcdonald-and-Janz_-REISSUED_28_Nov Bibliografia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *