Blog

Virus Wuhan: come difenderci naturalmente

 

Questo articolo verrà aggiornato quotidianamente per fornire informazioni il più accurate possibile ed essere d’aiuto a tutti. Ultimo aggiornamento 12.02.2020

La farmacologia tradizionale soccorre la medicina occidentale

Dopo l’esperienza della SARS nel 2003 la Cina ha imparato come la medicina tradizionale cinese possa contare su un’importante farmacopea fatta di erbe e radici in grado di aiutare nella lotta al coronavirus. Finalmente abbiamo una risposta “ufficiale” alla domanda “Quali erbe sono le più corrette in caso di infezione?”. Le ho riportate qui sotto per voi

# Formula per il trattamento del Coronavirus di Wuhan:

  • 麻黄 Mahuang 9 g
  • 炙甘草 Zhi Gancao 6 g
  • 杏仁 Xingren 9 g
  • 生石膏 Sheng Shi Gao 15-30g
  • 桂枝 Guizhi 9 g
  • 泽泻 Zexie 9g
  • 猪苓Zhuling 9 g 
  • 白术 Baizhu 9 g
  • 茯苓 Fuling 15 g
  • 柴胡 Chaihu 16 g
  • 黄芩 Huangqin 6 g
  • 姜半夏 Jiang Banxia 9 g
  • 生姜 Sheng jiang 9 g
  • 紫菀 Ziwan 9 g
  • 冬花 Donghua 9 g
  • 射干 Shegan 9 g
  • 细辛 Xixin 6 g
  • 山药 Shanyao 12 g
  • 枳实 Zhishi 6 g
  • 陈皮 Chenpi 6 g
  • 藿香 Huoxiang 9 g

Si tratta di una formula lunga e complessa che accorpa alcune ricette note sin dall’antichità per il trattamento dell’infezione. Purtroppo in Italia non sono facili da reperire al di fuori delle erboristerie cinesi specializzate (come Via Paolo Sarpi di Milano).

Ultimi aggiornamenti

Sembra che la situazione in Cina stia mutando, anche grazie agli immensi sforzi effettuati dai miei colleghi medici e da tutto il personale sanitario. Il numero di nuove infezioni sta rallentando e anche se il numero di decessi è destinato a salire ci sono anche molte guarigioni. La letalità del virus sembra essere del 3%, basato su dati provvisori ma probabilmente è destinata a scendere. Alcuni epidemiologi inglesi suggeriscono che una nuova mutazione del virus potrebbe essere la causa di una riduzione dell’aggressività che si è vista nell’ultima settimana, sopratutto al di fuori dell’epicentro nella regione dell’Hubei.

Dati ufficiali cinesi del 28.01.2020 Linea rossa: numero di infezioni Linea nera: numero di morti
Dati ufficiali del 12.02.2020. Numero totale di infezioni in Cina (giallo), segue la regione di Hubei in arancione e infine della città di Wuhan in rosso.

 

Virus Wuhan: che cosa sappiamo

Il mondo è pieno di virus. Questi esseri viventi primordiali hanno bisogno per vivere e riprodursi di un organismo vivente, variabile da specie a specie. Alcuni virus portano sintomi letali per le specie infettate, altri sono asintomatici. Il virus di Wuhan è un particolare tipo di virus, normalmente non patogeno per l’uomo, che si è evoluto diventando capace di infettare l’uomo e di trasmettersi da uomo a uomo. Possiamo paragonare questo virus ad un’influenza con sintomi respiratori particolarmente pericolosi.

Quali sono i sintomi?

  • Febbre 90 %
  • Affaticamento 80%
  • Tosse secca 80%
  • Difficoltà respiratorie 15%

Come viene trasmesso?

La trasmissione del virus di Wuhan è da uomo a uomo attraverso il respiro. Il rischio di contagio è quindi amplificato dagli spazi chiusi, i luoghi affollati e dalle scarse misure igieniche (lavarsi le mani). Naturalmente per la trasmissione è necessario un paziente infetto. Per ora non abbiamo avuto infezioni in Italia.

Come prevenire: medicina occidentale

  • Lavaggio accurato delle mani
  • Evitare l’esposizione (viaggi in Cina o paesi ad alto rischio, contatti con persone infette)

Come prevenire: medicina cinese

  • Mantenere una buona energia difensiva (alimentazione corretta, riposo adeguato)
  • Assumere sostanze in grado di potenziare le nostre difese (erbe della farmacopea cinese)

Erbe antivirali

La ricerca ha permesso di identificare alcune erbe cinesi della tradizione che hanno dimostrato un effetto antivirale in laboratorio e che hanno dato buoni risultati clinici nella prevenzione delle infezioni virali respiratorie. Questi dati sono derivati almeno in parte dai risultati delle ricerche effettuate dai ricercatori cinesi dopo l’esperienza con l’epidemia SARS del 2003 e risultano quindi particolarmente utili nel contesto attuale. Nella mia esperienza ecco alcune erbe di facile reperibilità sulle quali potete contare.

  • Shen jiang, Rhizoma Zingiberis Recens, comunemente noto come Zenzero (rizoma)
  • Cong bai, Bulbus allii fistulosi noto come cipollotto di primavera (bulbo)
  • Huang qi, Astragalus Membranaceus radix
  • Fang feng, Saposhnikoviae radix
  • Guizhi, Ramulus cinnamomic. Il rametto della pianta della Cannella.
  • Jin yin hua, Flos Lonicerae

In data 29.01.2020 i ricercatori cinesi hanno suggerito che Hu Zhang 虎杖, una pianta cinese, potrebbe essere particolarmente interessante nella prevenzione e terapia di supporto dell’infezione in considerazione delle sue proprietà antivirali. Attenzione però, secondo la tradizione questa pianta è controindicata in gravidanza.

Se avete domande, scrivete nei commenti o seguite la pagina Facebook Dottor Fabio Lodo e scrivetemi, le informazioni utili verranno aggiunte su questa pagina. Che possa essere d’aiuto a tutti voi.

7 risposte

  1. Cosa pensi dei rimedi omeopatici per alzare difese immunitarie? Sono veramente inutili o hanno qualche efficacia in questo caso?

    1. Buongiorno! Purtroppo non conosco bene l’omeopatia ma ne conosco i principi generali. Quello che è certo è che non faccia male, mentre il beneficio è dubbio da un punto di vista scientifico. Sulla base di questo credo che valga la pena provare e vedere se può darci qualche aiuto. L’importante è che l’impiego dell’omeopatia non si sostituisca ai farmaci di comprovato efficacia o al più generale buon senso. Grazie!

  2. In Fitoterapia l’estratto della pianta di Pelargonium sidoides titolata al 20% in polifenoli e 0,025 in umkalina e quella del Sambuco (fiori e frutti) pare siano dei potenti antivirali. Lei cosa ne pensa? Potrebbero essere utili?

    1. Ciao Agata, potrebbero essere utili sia nella prevenzione che nella terapia. Purtroppo non abbiamo dati clinici che confermino questi effetti (solo test di laboratorio) ma è chiaro che di fronte ad un virus verso il quale gli strumenti a disposizione sono, purtroppo, scarsi l’impiego di erbe come adiuvanti delle nostre difese naturali può essere una strategia vincente. Gli stessi cinesi stanno utilizzando la fitoterapia tradizionale per il virus di Wuhan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *