Premio Nobel alla Medicina Cinese: il caso delle Artemisine

 

Fitoterapia Cinese: un arsenale illimitato

La farmacopea cinese può contare su circa 7000 sostanze tratte dal regno vegetale, animale e minerale. La capacità di sperimentare e lo spirito di osservazione dei medici cinesi del passato hanno permesso la creazione di imponenti raccolte di rimedi per ogni tipo di patologia. Oggi questi vengono utilizzati all’interno della medicina tradizionale cinese ma sono poco conosciuti dalla nostra medicina occidentale. Considerando la velocità di sviluppo di problemi di resistenze agli antibiotici è tanto auspicabile quanto verosimile che la ricerca farmacologica occidentale porrà sempre più attenzione sulla sua lontana cugina, negli interessi dei malati del mondo intero.

Malaria: il problema della resistenza ai farmaci

La malaria è una malattia febbrile cronica tipica delle aree tropicali e sub-tropicali. La sua trasmissione è dovuta ad un parassita veicolato da alcuni tipi di zanzare che, nutrendosi, propagano l’infezione. Uno dei primi farmaci per distruggere questo microorganismo è stata la Clorochina. Tuttavia con il passare degli anni il problema di nuovi ceppi di malaria collochino-resistenti è sempre più diffuso e preoccupante. 

fiori di artemisia HD alta qualità

Un suggerimento dalla Medicina Tradizionale Cinese

Negli anni sessanta il presidente della Repubblica Popolare Cinese, Mao Zedong 毛泽东, decise di trovare una soluzione a questa epidemia che a conti fatti stava mietendo più vittime di guerra tra i soldati del Vietnam del Nord che per il fuoco Statunitense. Fu così che venne istituito un gruppo di ricerca con il compito di scovare un nuovo farmaco che potesse sostituire l’ormai superata clorochina.  Tu Youyou fu messa a capo del progetto e ebbe l’interessante idea di cercare una soluzione tra le piante indicate per la malaria negli antichi libri di più di 2000 anni prima: all’interno della Medicina Tradizionale Cinese.

L’Artemisia annua: l’erba antimalarica dell’antica Cina

La ricerca portò – dopo molti tentativi infruttuosi – alla ri-scoperta di una pianta in grado di distruggere il microorganismo responsabile della malaria. Quest’erba è l’Artemisia annua, conosciuta nella tradizione cinese come Qing Hao 青蒿, lo stelo alto verde-azzurro. I successivi studi confermarono questa scoperta e ora questo farmaco è comunemente utilizzato nella terapia della malaria in molti paesi. Le artemisine sono infatti divenuti gli antimalarici di ultima generazione.

artemisia annua e formula chimica

Dalla scoperta al Nobel per la Medicina

Nell’anno 2015 la ricercatrice cinese Tu Youyou 屠呦呦 ricevette il premio Nobel per la Medicina in virtù del lavoro svolto e dell’impatto di questa scoperta nel mondo della medicina. Quante altre erbe nascondono proprietà straordinarie e quanto poco conosce la medicina occidentale di questo potenziale? Sembra che questo Nobel abbia aperto un nuovo capitolo di collaborazione in cui le protagoniste saranno le due grandi medicine e il loro dialogo contribuirà alla salute dell’intera umanità.

tu youyou, medico cinese, lavora su preparazione anti malaria

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2023 Agopuntura Milano