Blog

Il Tè degli Otto Tesori: un elisir di lunga vita?

Siete a corto di energie? Vi sentite stanchi ma non riuscite a riposarvi? Siete incapaci a prendervi una pausa o semplicemente non potete e quindi vi chiedete che cosa potreste prendere che vi possa aiutare? Bene, questo articolo sembra fatto apposta per voi.

Un infuso tonico e rigenerante, per tutti

Il tè degli Otto Tesori (八寶茶 Ba Bao Cha) è un infuso molto celebre in Cina oggi, che prevede una combinazione di otto sostanze comuni con l’aggiunta di alcuni rimedi propri della tradizione medica cinese. Il risultato di questa combinazione è una bevanda da condividere con gli amici o da offrire agli ospiti che risulta spesso incredibilmente gradita per il suo sapore piacevole e il suo effetto generale tonico sull’organismo.

Otto tesori, mille combinazioni

La scelta di otto sostanze deriva dalla tradizione numerologica cinese. Il numero otto è infatti di buon auspicio. Il numero di rimedi scelti per preparare questo infuso è costante, tuttavia è oggi difficile trovare due ricette uguali tra loro in quanto ogni regione della Cina tende a preparare il proprio Ba Bao Cha, adattandolo alla latitudine e al proprio gusto personale.

Il tè perfetto

Il tè degli Otto Tesori è divenuto così popolare perché riesce a posizionarsi a metà strada tra una normale bevanda di uso comune e una formula erboristica preparata da un medico della tradizione. La commistura di ingredienti comuni e rimedi erboristici uniti da una tecnica di cottura rispettosa dei principi attivi rende questo infuso una sorta di “elisir” di lunga vita. Il tè degli Otto Tesori muove l’energia (氣 Qi) ma senza agitarla, mantenendo attiva la sua circolazione impedisce la formazione della temuta stasi posta all’origine di numerose malattie.

La mia ricetta del tè degli Otto Tesori

Preparando questo infuso da alcuni anni, ho imparato a modificarlo assaporando le differenze nel suo sapore e nella sua natura. Ho pensato quindi ad una ricetta a favore di tutti, bilanciata, rispettosa, adatta ad ogni stagione e capace di farci sentire rinvigoriti ma leggeri, nutriti ma non  appesantiti.

Ve la regalo qui, che possa essere d’aiuto a tutti voi:

Rimedio Nome cinese Dosaggio Dove trovarlo
Giuggiole rosse 紅棗 Hong Zao 3 grammi Negozio di alimentari
Bacche di Goji 枸杞子 Gou Qi Zi 3 grammi Farmacia
Radice di liquirizia 生甘草 Gan Cao, Sheng 3 grammi Negozio di alimentari
Radice di Codonopsis 黨參 Dang Shen 3 grammi Farmacia
Crataegus 山楂 Shan Zha 3 grammi Farmacia
Buccia di mandarino (stagionata) 陳皮 Chen Pi 3 grammi Farmacia
Fiore di Crisantemo 菊花 Ju hua 3 grammi Farmacia
Seme di loto 蓮子 Lian Zi 3 grammi Negozio di alimentari

 

otto erbe sfondo bianco mangiare sano
Gli otto ingredienti del nostro infuso

Come preparare il tè degli otto tesori

Potete scegliere di mettete le erbe in una caraffa e coprirle di acqua bollente o posizionare le erbe direttamente all’interno di un bollitore, coprirle d’acqua e portare a ebollizione. Cercate di adattare i dosaggi al numero di ospiti e alla quantità di acqua che utilizzerete. Il mio consiglio per la dose “giusta” è quello di fare in modo che il fondo del recipiente che avete scelto sia completamente coperto dai rimedi che avete scelto. Il tè degli otto tesori non contiene caffeina, può quindi essere bevuto a qualsiasi ora del giorno. Si tratta di un infuso, quindi più i rimedi rimarranno in infusione nell’acqua calda e più il tè sarà ricco di sapori.

Gli Otto Tesori: la qualità prima di tutto

Negli anni ho avuto modo di provare tè di ogni qualità possibile e rimedi erboristici di ogni qualità possibile. Chi è esterno a questo mondo tende a cercare l’ingrediente che ho suggerito nel posto dove lo può trovare al prezzo più economico possibile, pensando erroneamente che in fondo non ci sia grande differenza rispetto all’acquisto in un negozio specializzato. Niente di più sbagliato. La qualità fa la differenza, sempre. Credo sia certamente giusto risparmiare ma eviterei di farlo nel cibo e nella medicina. Il nostro corpo è l’unico che abbiamo a disposizione, spetta a noi nutrirlo e rispettarlo perché ci duri il più a lungo possibile. Per questo motivo vi suggerisco di cercare alcuni degli ingredienti direttamente in farmacia (farmacia, erboristerie specializzate o farmacie cinesi autorizzate) piuttosto che nei negozi di alimentari in modo da avere prodotti di prima scelta, dal sapore perfetto e con un profilo nutrizionale impeccabile, caratteristiche essenziali per un buon Tè degli Otto Tesori.

illuminazioni di via Paolo Sarpi
Chinatown: via Paolo Sarpi, Milano. Un posto dove trovare facilmente tutti gli ingredienti per il vostro tè.

Come personalizzare il tè degli Otto Tesori?

Vi state chiedendo come preparare un tè perfetto per la vostra natura, adatto alla vostra costituzione energetica? Il mio consiglio è di variare la ricetta nei componenti e nei dosaggi in modo da adattarla al vostro palato e alla vostra costituzione energetica. Voglio offrirvi qualche suggerimento sulle possibili varianti di questo infuso.

Costituzione freddolosa e periodo invernale

Se siete freddolosi o il clima è particolarmente rigido potreste aggiungere la corteccia della cannella (Rougui 肉桂) che, secondo la medicina cinese, è in grado di riscaldare l’interno e trattare i dolori portati dal Freddo. Se oltre ad esser freddolosi la vostra digestione è anche lenta e vi sentite appesantiti potreste pensare di aggiungere un pezzo di Atractylodes Macrocephala (Baizhu 白朮), una radice nota per la sua capacità di “risvegliare la Milza”, un’espressione cinese utilizzata per indicare un’azione rivolta al miglioramento della digestione e dell’assorbimento dei cibi.

Da sinistra: Rougui  (Corteccia di Cannella) e Baizhu (Atractylodes Macrocephala). 

Costituzione calorosa e periodo estivo

Se la vostra natura è calorosa oppure vivete in un posto caldo afoso avrete bisogno di una variante degli otto tesori più rinfrescante. Potreste semplicemente incrementare la dose di crisantemo oppure aggiungere delle foglie di menta (Bohe 薄荷), entrambi rimedi dal sapore piacevole in grado di restituire una sensazione di freschezza. Se la vostra natura è invece particolarmente calorosa, al punto di portarvi a bere spesso o di avere una sensazione di secchezza avrete probabilmente bisogno di aggiungere rimedi che, nella medicina cinese, siano adatti a sostenere lo Yin del corpo, come l’Ophiopogon Japonicus (Mai Men Dong 麥門冬) oppure il rizoma della Anemarrhena (Zhimu 知母), rimedi dalle qualità astringenti in grado di conservare lo Yin. Se invece volete aggiungere un rimedio tonico, costoso ma efficace, rispettoso per lo Yin e adatto ai calorosi potreste provare ad aggiungere il Ginseng americano alla vostra ricetta (Xi Yang Shen 西洋參).

rimedi tradizionali cinesi
Da sinistra: Xiyangshen (Ginseng americano) e Maimendong (ophiopogon Japonicus).

 

In caso di Rimedio proposto Nome cinese Dosaggio Dove trovarlo
Freddolosità Cannella 肉桂Rougui 3 grammi Farmacia
Calorosità Ophiopogon Japonicus 麥門冬 Maimen Dong 3 grammi Farmacia
Clima freddo Corteccia di Cannella 肉桂Rougui 3 grammi Farmacia
Clima caldo Ophiopogon Japonicus 麥門冬 Maimen Dong 3 grammi Farmacia
Stanchezza Astragalo 黃耆 Huang Qi 3 grammi Farmacia
Intestino debole e scarso appetito Atractylodes Macrocephala 白朮 Baizhu 3 grammi Farmacia
Stanchezza e calorosità Ginseng americano 西洋參Xiyang Shen 3 grammi Farmacia

 

Considerazioni mediche 

Occorre precisare che le erbe pur essendo naturali possono essere pericolose. Nel mondo dello Yin e dello Yang qualsiasi cosa che possa portare un beneficio può, nella persona sbagliata, portare anche un danno. Anche se a basso dosaggio il loro effetto farmacologico è certamente blando, esiste comunque la possibilità che possano interagire con i farmaci. Se desiderate assumere questo infuso ma non siete sicuri che le vostre condizioni cliniche lo permettano oppure se state assumendo una terapia farmacologica, vi invito a rivolgervi al vostro medico.

Rimedi e farmacopea tradizionale cinese

Per fornirvi una visione più completa e caratteristica di questo infuso alla luce della cultura che l’ha generato ho deciso di mostrarvi alcuni dei rimedi elencati in precedenza, annotando per ciascuno il sapore e la natura, i canali (meridiani) energetici sui quali esercitano le principali funzioni ed infine le azioni energetiche. Chi di voi si sta interessando al mondo della medicina cinese troverà questa parte di ispirazione. Buona lettura e benvenuti nel mondo dell’erboristeria e della dietetica tradizionale cinese.

 

  • Juhua 菊花 – Crisantemo

Sapore e natura: dolce, leggermente amaro, leggermente freddo.

Canali: Polmone, Fegato.

Azioni:

  • Disperde il Vento, elimina il Calore
  • Elimina le tossine
  • Purifica il canale di Fegato e migliora la vista

Curiosità: usato spesso insieme al tè nero o al tè post-fermentato Puer, sopratutto nelle regioni del sud, in modo da stemperare la loro azione riscaldante.

 

  • Lianzi 蓮子 – Seme di loto

Sapore e natura: : dolce, debolmente aspro, neutro

Canali: Cuore, Rene, Milza

Azioni:

  • Tonifica la Milza e ferma la diarrea
  • Tonifica il Rene e consolida l’Essenza
  • Tonifica il Cuore e seda l’irritabilità

Curiosità: esistono 8 parti della pianta del Loto, ciascuna con un’azione diversa. Il seme è uno specialista nell’aiutare la digestione.

 

  • Shanzha 山楂 – Crategus

Sapore e natura: : acido, dolce, leggermente tiepido

Canali: Milza, Stomaco, Fegato.

Azioni:

  • Favorisce la digestione e trasforma gli accumuli
  • Attiva la circolazione del sangue e rimuove le stasi

Curiosità: tratta dispepsia e indigestione di carne.

  • Chenpi 陳皮 – Mandarino

Sapore e natura: piccante, amaro, tiepido.

Canali: Polmone, Milza, Stomaco.

Azioni:

  • Regola l’energia e armonizza il centro
  • Asciuga umidità e risolve mucosità

Curiosità: la parte più esterna è più riscaldante, disseccante e tratta più la tosse-flegam del polmone (tan). La parte più bianca interna è armonizzante e si dirige di più alla digestione stomaco-milza.

  • Dangshen 黨參 – Codonopsis

Sapore e natura: : dolce, neutra.

Canali: milza, polmone.

Azioni:

  • Tonifica il riscaldatore medio e giova all’energia
  • Genera i liquidi organici e nutre il sangue
  • Sostiene l’energia corretta e previene le malattie

Curiosità: noto come “ginseng dei poveri”, ha un’importante azione tonica.

  • Longyanrou 龍眼肉 – Occhi di drago (Euforia Longan)

Sapore e natura: dolce, tiepida

Canali: Cuore, Milza

Azioni:

  • Tonifica Cuore e Milza
  • Tonifica energia e sangue

Curiosità: anche se non è stato menzionato, questo frutto viene spesso usato nelle varianti del tè degli Otto Tesori.

  • Gou qi zi 枸杞子 – Bacche di Goji (Fructus Lycii)

Sapore e natura: dolce, neutra

Canali: Fegato, rene

Azioni:

  • Nutre il Rene, rinforza il fegato e migliora la vista
  • Lubrifica il polmone

Curiosità: spesso regalato perché rischiara la mente. Si indirizza allo Yin e all’Essenza.

  • Gancao 生甘草 – liquirizia

Sapore e natura: dolce, neutra

Canali: tutti.

Azioni:

  • Nutre milza e cuore
  • Lubrifica il polmone e ferma la tosse
  • Calma gli spasmi, tratta i dolori
  • Rinfresca il calore e neutralizza le tossine
  • Addolcisce e armonizza i rimedi

Curiosità: le funzioni farmacologiche sono molte. Questa radice è nota ala medicina occidentale per il suo contenuto in acido glicirrizico, una molecola potenzialmente in grado di incrementare la pressione arteriosa e ridurre la concentrazione di potassio plasmatica. Tuttavia è necessario introdurre 100g di liquirizia al giorno per osservare un incremento della pressione arteriosa sistolica di 15 mmHg in soggetti già ipertesi, 3,5 mmHg in soggetti normali. Il dosaggio consigliato di 3 g al giorno è ben lontano dai 100 g necessari per sviluppare ipertensione.

  • Hongzao 紅棗 – Giuggiola cinese

Sapore e natura: dolce, tiepida

Canali: Milza, stomaco

Azioni:

  • Tonifica milza,stomaco
  • Nutre il sangue, calma lo spirito
  • Nutre e armonizza nutrizione e difesa

Curiosità: si può facilmente trovare in ogni negozio di alimentari cinesi, di qualità e a buon mercato.

  • Xiyang shen 西洋參 – Ginseng americano

Sapore e natura: dolce, lievemente amaro, freddo.

Canali: polmone, stomaco, rene.

Azioni:

  • Tonifica l’energia, nutre lo Yin
  • Purifica il Fuoco, genera i liquidi

Curiosità: ginseng americano. Pianta utilizzata precedentemente dagli indiani d’America, introdotta in Cina solo nel 1730 dai gesuiti.

  • Renshen 人參 – Ginseng

Sapore e natura: dolce, leggermente amaro, leggermente tiepido

Canali: polmone e milza

Azioni:

  • Tonifica Yuanqi
  • Tonifica Milza-stomaco
  • Sostiene il Polmone
  • Genera i liquidi organici
  • Calma lo spirito, rinforza la volontà

Curiosità: è il rimedio tonico per eccellenza.

 

  • Mai Mendong 麥門冬 – Ophiopogon Japonicus

Sapore e natura: dolce, lievemente amaro, lievemente freddo.

Canali: polmone, stomaco, cuore.

Azioni:

  • Nutre lo yin, umidifica il polmone
  • Nutre lo stomaco e genera i liquidi

Curiosità: è capace di portare i liquidi in alto.

  • Lûcha 綠茶 – Tè verde

Sapore e natura: amaro, freddo.

Canali: stomaco

Azioni:

  • Armonizza lo stomaco e ferma la diarrea
  • Disperde l’umidità
  • Purifica il calore in alto

Curiosità: ha un potere antiossidante più elevato rispetto al tè nero che comunque può essere considerato simile nelle proprietà benefiche.

 

BIBLIOGRAFIA E APPROFONDIMENTI

  • Sigurjonsdottir HA, Manhem K, Axelson M, Wallerstedt S. Subjects with essential hypertension are more sensitive to the inhibition of 11 beta- HSD by liquorice. J Hum Hypertens 2003;17:125-3
  • Scholey A et al. Effects of American ginseng (Panax quinquefolius) on neurocognitive function: an acute, randomised, double-blind, placebo-controlled, crossover study. Psychopharmacology (Berl). 2010 Oct;212(3):345-56.
  • Wang J et al. Effect of Crataegus Usage in Cardiovascular Disease Prevention: An Evidence-Based Approach. Evid Based Complement Alternat Med. 2013; 2013: 149363. Published online 2013 Dec 29.

  • Saurav Ghimire,Man Su Kim. Jujube (Ziziphus Jujuba Mill.) fruit feeding extends lifespan and increases tolerance to environmental stresses by regulating aging-associated gene expression in Drosophila. Biogerontology. , Volume 18, Issue 2, pp 263–273.

2 risposte

  1. Salve dott.abito a bologna e ho 56anni e come le ho scritto in precedenza; ho un problema di linfonodi addominali infiammati difficoltà di digestione e stipsi cronica non che drammatica qualora non assumo semi lino kefir frutta e verdura tutti i giorni ….come posso fare . Anche con l.aiuto del prezioso the . Non so a chi rivolgermi mi creda . Solo farmaci su farmaci . E” sfinente . Tanti cari auguri dott. Lei e’ il mio guru. P.s.Se sa di qualcuno altrettanto bravo qui nella mia città mi dica pure . Non vedo l.ora .grazie per tutto

    1. Buongiorno, a Bologna c’è la scuola di agopuntura e medicina cinese AMAB che ho motivo di stimare. Può certamente fare riferimento a loro per un consulto riguardo alla medicina cinese nella sua città. Riponga fiducia nei colleghi, vedrà che sapranno aiutarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *